Amalfi Comune smart, 200.000€ di Fondi PNRR per la digitalizzazione.

0
51

Dal Governo circa 200mila euro di finanziamenti per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Li ha ottenuti – tra le prime in Italia – l’Amministrazione Comunale di Amalfi, guidata dal Sindaco Daniele Milano, per effetto dell’ammissione ai fondi previsti dal PNRR e riguardanti ben cinque tipologie di bando. Nello specifico sono stati ritenuti ammissibili i progetti legati all’implementazione del pacchetto per l’identità digitale SPID (14.000), all’abilitazione al modello Cloud (circa 70.000 euro), alla realizzazione degli interventi di miglioramento dei siti web e di servizi digitali per il cittadino secondo modelli e sistemi progettuali comuni (circa 80.000 euro), all’attivazione dei pagamenti elettronici per numerosi servizi pubblici mediante PagoPA (circa 15.000 euro), e di nuovi servizi digitali su tutti i telefoni dei cittadini attraverso la App “IO” (circa 12.000 euro). Si tratta degli importanti bandi dedicati alla transizione digitale, previsti nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e promossi dal Ministero per l’innovazione tecnologica, tutti attivati per mettere in condizione i Comuni di attivare importanti e nuovi servizi online per i cittadini.

 

Gli interventi, che non prevedono alcun costo per le casse del comune di Amalfi, una volta individuati i fornitori dovranno essere realizzati entro il 2023.

 

«I progetti presentati grazie alla tempestività dell’Amministrazione e dei nostri uffici – spiega il sindaco Daniele Milano – garantiranno la digitalizzazione di ulteriori servizi a costo zero. Quella che si apre sarà una fase di ulteriore innovazione che renderà il nostro Comune ancora più moderno e efficiente, ma soprattutto pronto a raccogliere le nuove sfide della digitalizzazione previste dal PNRR».

 

«Siamo felici che le scelte strategiche adottate dalla nostra Amministrazione con riguardo all’organizzazione interna – sottolinea il consigliere alla cittadinanza digitale Giorgio Stancati – inizino a portare i primi significativi frutti. I prossimi 12 mesi vedranno tutta la struttura impegnata nel realizzare questi nuovi progetti che assicureranno ai cittadini servizi ancora più innovativi».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here