Trent’anni di Erasmus, domani la prima giornata di musica

0
82
Francesco Quarata

Prima giornata, venerdì 24 febbraio, alle ore 19, della due giorni di musica per festeggiare i trent’anni del programma Erasmus: “From Erasmus to Erasmus+ A Story of 30 Years”. Un evento, questo che offre il tocco internazionale in questo preludio di primavera musicale salernitana, andando a cementare la sinergia del conservatorio di Musica “G.Martucci” di Salerno e la Bottega San Lazzaro principiata con Peppe Natella e portata avanti dalla figlia Chiara, che ospiterà il doppio appuntamento nella abituale cornice della Chiesa cinquecentesca.

Il programma verrà inaugurato dal duo chitarristico di Marco Di Matteo e Salvatore Esposito Ferraioli, con la Sonatina Canonica op.196 composta da Mario Castelnuovo Tedesco nel  1961.

I soprano Anna Maria NoviIlaria Sicignano accompagnate dal chitarrista Matùs Medved’ omaggeranno ancora Castelnuovo Tedesco con l’esecuzione rispettivamente di Dull and sad is the sky e Wrung with anguish, dal The Divan of Mose-ibn-Ezra, un ciclo di songs op.207 datato 1966.

Mario Castelnuovo Tedesco fu allievo di Ildebrando Pizzetti del quale ascolteremo dal soprano Carla Jaci con Ilaria Capaldo al pianoforte, la lirica “I pastori” di Gabriele D’Annunzio, risalente al 1909.

Entreranno quindi in scena i fiati. Francesco Pio Ferrentino al clarinetto, Francesco Quarata al fagotto con Adam Boeker al pianoforte, si cimenteranno con il trio Pathétique scritto da Mikhail Glinka .

Da ultimo un conciso e scorrevole Finale, ideale coda. Le ance lasceranno la ribalta agli ottoni con Alessandro Pisapia e Nicola Pio Cucino alla tromba, Giovanna Bruno al corno, Vincenzo Abate al trombone e Michele Buono alla tuba, sostenuti dalle percussioni di Chiara Granato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here