Successo per Re Babà alla Chiesa dell’Annunziata di Salerno, vince la Pasticceria Sandra di Vietri.

0
1246

Chiuso con successo Re Babà alla Chiesa dell’Annunziata a Salerno.

Questi i vincitori per le due categorie in gara:

BABA’ ARTIGIANALE
1 POSTO PASTICCERIA SANDRA DI VIETRI SUL MARE
2 POSTO PASTICCERIA LA TORRE DI TORRE DEL GRECO
3 POSTO PASTICCERIA DE VIVO DI POMPEI

BABA’ INNOVATIVO:
1 POSTO PASTICCERIA BRUNO DI GIUSEPPE PALUMBO DI ROCCAPIEMONTE
2 POSTO PASTICCERIA PASTICCERIA LA TORRE DI TORRE DEL GRECO
3 POSTO PASTICCERIA GRIPPA DI ANGELO GRIPPA DI EBOLI

Una carrellata di grandi maestri pasticceri campani in un contesto prestigioso, il Complesso San Giovanni di Dio – SS. Annunziata di via Porta Catena nel centro storico di Salerno, dove ognuno rappresenta in maniera diversa, ma rigorosamente artigianale, la realizzazione del babà. E’ questa la sfida di “Re Babà” lanciata dalla CLAAI (Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane), in collaborazione con il Consolato della Repubblica di Polonia – Regione Campania e con l’ Aipsap (Associazione Italo-Polacca di Salerno e provincia), e patrocinato dal Comune di Salerno e dalla Camera di Commercio di Salerno, che per due giorni ha messo in competizione dodici Pasticcieri Campani che domenica 7 maggio si sfideranno nella preparazione del mitico Babà.

Per il secondo anno consecutivo l’evento “Re Babà”, la manifestazione nata con lo scopo di esaltare le tipicità e le grandi capacità dei nostri Maestri Artigiani,  dedicata alla pasta morbida lievitata inzuppata in un ponce di acqua, zucchero e rhum mette in competizione le produzioni esclusivamente artigianali dei maestri pasticceri, ma allo stesso tempo contribuisce con le diverse le produzioni delle sette pasticcerie della provincia di Salerno, una irpina, tre napoletane ed una casertana ad avvicinare sempre più il consumatore al maestro artigiano, mettendoci anche un poco di territorio e tradizione.

Questa sarà una gara senza limitazione territoriale perché il babà è un prodotto di tutta la nostra terra. Il nostro intento, dunque, è quello di far conoscere ed esaltare le grandi capacità dei nostri maestri artigiani ha dichiarato il presidente della Claai di Salerno Gianfranco Ferrigno nel corso della serata inaugurale che ha visto la partecipazione del Console  polacco della Repubblica di Polonia della Campania  Dario Dal Verme, dell’assessore al Commercio del Comune di Salerno Dario Loffredo, della presidente dellAipsap (Associazione Italo-Polacca di Salerno e provincia) Ewa Widak.

“Un momento di unione tra i due paesi, Italia e Polonia, che hanno molte attinenze. E’ un piacere per me essere ospite di questa manifestazione a  Salerno, una città molto attiva, molto propositiva. Così il Console Dario Dal Verme rimarcando l’opportunità di far conoscere la cultura l’economia della Polonia che è cresciuta molto ultimamente, oggi tra i paesi di seconda fascia dopo Germania, Italia, Francia, Inghilterra, Spagna”.

Un bel momento di gemellaggio tra la Polonia ed i maestri pasticceri della Campania. Così l’assessore al Commercio Dario Loffredo sottolineando anche l’ottimo allestimento in un suggestivo luogo del centro storico, che sarà di grande richiamo e di conoscenza per i visitatori che raggiungeranno  il Complesso San Giovanni di Dio – SS. Annunziata.

È stato un sabato di assaggi, degustazioni e curiosità legate ad uno dei prodotti di punta della nostra arte pasticciera regionale quello che si è aperto nei locali Complesso San Giovanni di Dio – SS. Annunziata di via Porta Catena di Salerno.

Diverse le novità portate quest’anno a “Re Babà” dai maestri artigiani pasticceri che nel giro di pochissimo dall’inaugurazione hanno subito catturato, con le loro originali esposizioni,  i visitatori che non hanno potuto sottrarsi da diversi assaggi. Oltre a degustare i deliziosi Babà campani in tanti quanti si sono soffermati incuriositi  ad osservare i babà realizzati secondo la ricetta tradizionale polacca. Per questa seconda edizione del premio “Re Babà”, in collaborazione con il Consolato della Repubblica di Polonia – Regione Campania e con l’ Aipsap (Associazione Italo-Polacca di Salerno e provincia), è stata dedicata una particolare attenzione al Babà originario della Polonia.

Un momento bello per gli occhi, ma anche buono per il palato, per gli ospiti della manifestazione che potranno ovviamente degustare “Re Babà” ed acquistare le diverse varianti di questo dolce, di antiche origini, anche domenica 7 maggio dalle ore 10 alle 14 e dalle ore 17 alle 21.

Il re indiscusso delle pasticcerie campane, sebbene sia originario della Polonia,  sarà sottoposto alla valutazione di una giuria di qualità presieduta dal maestro pasticcere Vincenzo Tiri, campione d’Italia del panettone artigianale e composta da Vincenzo Onorato (Confagricoltura), Vincenzo Galdi (Coldiretti), Luigi Ciancio (scrittore enogastronomico), Mariangela Adinolfi (Il Mattino), Marcella Cavaliere (La Città), Aniello Palumbo (Cronache).

Le pasticcerie che partecipano all’evento:

BELLA NAPOLI Via Irno, 20 – Z.ind.le Pontecagnano, 84098 (SA)

PASTICCERIA ANGELO GRIPPA Via S. Bernardino 21, 84025 Eboli (SA)

PASTICCERIA ARTE GOLOSA Viale Margherita 136, 84087 Sarno (SA)

PASTICCERIA BRUNO DI PALUMBO GIUSEPPE Via della Pace 9, 84086 Roccapiemonte (SA)

PASTICCERIA DE VIVO Via Roma 38\42, 80045 Pompei (NA)

PASTICCERIA DOLCE E CAFFE’ Via Francesco Paolo Volpe 41, 84122 Salerno

PASTICCERIA CAPUTO ALFONSO Via quartiere vecchio 2 , 81022 Casagiove (CE)

PASTICCERIA LA TORRE Via Nazionale 235, 80059 Torre del Greco (NA)

PASTICCERIA LANDI MATTEO Via Romualdo II Guarna 16, 84121 Salerno (SA)

PASTICCERIA PESCE VIA Giacomo Leopardi 33, 83021 Avella (AV)

PASTICCERIA SANDRA Corso Umberto Iᵒ 73, 84019 Vietri sul mare (SA)

SFOGLIACAMPANELLA Piazza Garibaldi 82/84, angolo Corso Novara 1a, 80142 Napoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here