Parte da Salerno il progetto “Caschi blu del mare”

0
121

Studenti italiani e giovani migranti insieme per la difesa del mare. Parte da Salerno il progetto Caschi blu del Mare, promosso dalla confederazione mondiale sport subacquei (Cmas), con Miur, Mibact progetto MigrArti e Comunità Europea. E’ il primo corso per aspiranti subacquei nelle scuole,con l’Istituto Superiore Santa Caterina da Siena. Si rivolge anche a giovani migranti approdati in Italia in cerca di una vita migliore. Darà ai ragazzi strumenti per diventare “i primi difensori dell’ambiente marino” in ambito ecologico e archeologico.

“L’iniziativa ha grandissimo valore educativo- sottolinea il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli -: il mare non più visto come minaccia ma come risorsa”.

“Coinvolgerà l’intera comunità europea”, aggiunge l’europarlamentare Silvia Costa. “Opereremo in sintonia con Unesco, università e onlus – dice Anna Arzhanova, presidente Cmas, rispondendo a uno studente nigeriano – Avvieremo una campagna mondiale di sensibilizzazione e educazione coinvolgendo anche le giovani generazioni”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here