Giornata internazionale della guida turistica, nel Salernitano 13 visite in programma

0
86

Dal 17 al 21 febbraio si festeggia la Giornata Internazionale della Guida Turistica (21 febbraio), ideata nel 1990 dalla World Federation of Tour Guide Associations, (promossa in Italia dall’Angt, Associazione Nazionale Guide Turistiche, e in Campania dall’Associazione Guide Turistiche Campania). L’obiettivo è valorizzare, diffondere il senso e il ruolo di questa professione che, grazie a conoscenze multidisciplinari approfondite, ha la missione di divulgare e far conoscere le bellezze dei territori. celebrata in tutto il mondo dal 1990. Quest’anno l’iniziativa acquista il colore della solidarietà: promuove una raccolta fondi per i territori colpiti dal sisma del 24 agosto, in particolare a sostegno degli orfani di Amatrice.

L’iniziativa solidale è curata da Rieti da Scoprire, una società di guide turistiche fondata da Rita Giovannelli, in collaborazione con Padre Renato dei frati Cappuccini di Monterosso al Mare. I soldi raccolti vengono devoluti a dodici minorenni, rimasti orfani, per assicurare loro un futuro (Le donazioni si possono fare dopo la visita guidata e comunque attraverso un bonifico: IBAN IT16X08327 14600 000000000253, Intestato a RIETI da SCOPRIRE s.n.c., C/C N° 253 presso BCCR agenzia di Rieti, ABI 8327-9, CAB 14600-1, CIN XCIG, BIC/SWIFT ROMAITRRXXX).

L’elenco delle 68 visite guidate gratuite proposte in Campania nasce dalle passioni delle singole guide turistiche ma anche dalla volontà di dare visibilità a bellezze ancora poco conosciute. Tutto il programma si può trovare sul sito http://www.guideturistichecampane.it/  e sulla pagina Facebook Giornata della Guida Turistica in Campania (https://www.facebook.com/Giornata-della-Guida-Turistica-in-Campania-1443451972538515/?fref=ts).

In particolare a Salerno e nel salernitano le visite sono 13 e raccontano varie storie. Si parte il 17 febbraio con la visita a Minori in cui si riscoprono i vicoletti, la villa romana e la Basilica di Santa Trofimena (ore 10:30, info e prenotazioni: 3386083628, visita ripetuta il 18).

Sabato 18 sono possibili vari itinerari in una Salerno contemporanea tra storia e cultura. Protagonisti il Museo dello sbarco e di Salerno capitale (ore 10:30 Info e prenotazioni: 3281917460); la Street art, poesia e storia nei vicoli di Salerno (ore 11:30 Info e prenotazioni:3336414632); Pasquale Avallone: Dal fregio dei saloni di Marmo di palazzo di Città alla Pinacoteca Provinciale (ore 10, Info e prenotazioni: 3288132277). In provincia, un percorso alla riscoperta del Mondo etrusco di frontiera di Pontecagnano, nella visita guidata al Museo archeologico (ore 17. Info e prenotazioni: 3382622862) e poi a Paestum viene raccontata “La figura femminile” (ore 10. Info e prenotazioni: 3347221758).

Domenica 19 a Salerno viene proposta la visita guidata La cattedrale e l’enigma degli avori. (ore 10:30 Info e prenotazioni: 3494698906) o  un viaggio nel Barocco a Salerno (ore 90:45 Info e prenotazioni: 3278410806). Mentre si ripetono i percorsi nel Mondo etrusco di frontiera di Pontecagnano, nella visita guidata al museo (la mattina ore 11 Info e prenotazioni: 3382622862) e poi Paestum viene raccontata “La figura femminile” (ore 10. Info e prenotazioni: 3347221758).

Lunedì 20 febbraio una visita guidata particolare quella all’Archivio storico diocesano e museo Roberto Papi.(ore 10 Info e prenotazioni: 3281917460) Mentre a chiudere la manifestazione il 21 febbraio la visita al Museo Archeologico provinciale (ore 17 Info e prenotazioni: 3494698906). Le visite sono gratuite mentre si paga il biglietto d’ingresso al luogo d’arte, se è previsto.

La manifestazione ha avuto il patrocinio morale della Regione Campania e del Comune di Napoli, e il sostegno del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here