Giornate Europee del Patrimonio, gli appuntamenti a cura della Soprintendenza in Costiera.

0
49
dav

Presentazione, a Salerno,  delle Giornate Europee del Patrimonio 2019. Nella sede della Soprintendenza ABAP, a palazzo “Ruggi”, sono intervenuti: Raffaella Bonaudo, Michele Faiella e Rosa Maria Vitola, Funzionari della Soprintendenza; Salvatore Amato, Archivio di Stato; Ester Andreola, Liceo “Sabatini-Menna”; Aurora Marzano, Gruppo Archeologico; Enza Braca, Associazione Culturale Kukkugaie; Vito Pinto, Giornalista; Enrico Andria, Touring Club; Antonia Serritella, Università di Salerno; Antonia Autuori, Fondazione della Comunità Salernitana. Sabato 21 e domenica 22 settembre tornano, nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia, le Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019), con tema “Un due tre… Arte! – Cultura e intrattenimento”. Visite guidate, iniziative speciali e aperture di luoghi normalmente chiusi al pubblico saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura.
Gli istituti museali statali osserveranno gli orari di apertura ordinari, con i consueti costi (e le agevolazioni e gratuità previste per legge) per le aperture diurne di sabato 21 e di domenica  22  settembre. l’apertura straordinaria serale di sabato 21 settembre sarà di 3 ore, con biglietto di ingresso, al costo simbolico di 1 euro (eccetto le gratuità previste per legge).
La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, diretta da Francesca Casule,  ha organizzato con la partecipazione di Province, Comuni, Diocesi, Enti e Associazioni del territorio le seguenti aperture straordinarie a Salerno e Avellino.

V I E T R I   S U L   M A R E  ( S A )
Domenica 22 settembre ore 11.00
FONTANA GIOVANNINO CARRANO
Piazza Vincenzo Solimene
Devozionalità popolare nella ceramica di Vietri sul Mare: Arte, Cultura ed Intrattenimento
La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Salerno e Avellino organizza una visita guidata: Ore 11.00 – Passeggiata nella città di Vietri sul Mare, dichiarata Patrimonio dell’umanità nel 1997, alla scoperta delle opere ceramiche collocate nelle sue caratteristiche stradine, a cura del Dott. Vito Pinto, giornalista ed esperto di ceramica.

R A I T O  di  V I E T R I  S U L  M A R E  ( S A )                 ( Provincia di Salerno)

Torretta Belvedere

Sabato 9.00 / 15.00

Torretta Belvedere e  Museo della Cermica di Villa Guariglia

Domenica 8.00 / 15.00

M A I O R I  ( S A )

Abbazia SANTA MARIA DE OLEARIA           Ingresso gratuito

Sabato 15.30 / 18.30                                         (Comune di Maiori – Associazione Maiori Cultura)

domenica 10.00 / 13.00

Visite Guidate. L’iniziativa è a cura del Comune di Maiori che nell’aprile 2016, ha stipulato con la Soprintendenza un protocollo d’intesa per promuovere la tutela e  la fruizione del monumento.

Santa Maria d’Olearia, di proprietà dello Stato,  è uno dei più celebri insediamenti monastici dell’antico Ducato di Amalfi medievale, collocato lungo la Costiera, dopo Capo d’Orso e prima del centro urbano di Maiori. La sua importanza deriva soprattutto dai cicli pittorici medievali che ancora si conservano all’interno.

M A I O R I   (SA)

Palazzo MEZZACAPO                                      

Sabato 21 settembre ore 20.30                                     (Comune Maiori, Regione Campania, Scabec)

OPEN MAIORI Storie luoghi e musica

musical That’s Amore!

diretto da Ario Avecone

M I N O R I  ( S A )

Villa ROMANA                                                     Ingresso gratuito

8.00 – 14.00  sabato fino alle 22.30                          (Soprintendenza)

Sabato 22 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, è in programma un’apertura straordinaria serale della villa romana di Minori. Nel corso della serata è previsto un servizio gratuito di visite guidate a cura della pro loco.

La Villa Marittima risale all’inizio del I sec. d.C. Dell’edificio, originariamente su due livelli, sono visibili solo alcuni ambienti ornati di stucchi e resti di affreschi organizzati intorno al viridarium, cinto da portico ad arcate.Interessanti sono, inoltre, il triclinium e le terme. Sulla terrazza, corrispondente al piano superiore, è collegato l’annesso Antiquarium, che raccoglie pitture e materiale romano rinvenuto in altre ville della zona. Le ricche decorazioni pittoriche del triportico e degli ambienti interni (III stile pompeiano), consentono di collocare l’impianto originario della villa nell’età giulio-claudia.

P O S I T A N O  ( S A )

Villa Romana                                                   Ingresso 15 euro

9.00 / 21.00                                                      (Comune di Positano)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here