Chiuso con successo Gusta Minori 2020, appuntamento al 2021 con la XXV edizione.

0
52

GustaMinori vince la sfida. Grande successo di pubblico, presenti le tv straniere. La XXIV esima edizione di Gusta Minori è stata organizzata dall’Associazione Gusta Minori, Comune di Minori e Scabec.

“Lo sforzo è stato grande, ma siamo riusciti a farcela. Abbiamo dovuto superare difficoltà importanti, alla fine abbiamo ottenuto un grande risultato. La tecnologia messa in campo era innovativa ed ha dato l’opportunità di entrare nella Villa Romana di Minori così come si presentava 2000 anni fa, incontrare quei personaggi, anche grazie all’alta qualità degli attori professionisti. Tutto in nome della ripresa della cultura perché la cultura ha bisogno di contagi”. Lo ha dichiarato Gerardo Buonocore, Direttore Artistico di GustaMinori, a margine dell’ultima replica di Drama de Antiqvis, opera teatrale multimediale che con scene in azioni vive con la contemporaneità del videomapping ha ricostruito visivamente la Villa Romana di Minori, ripercorrendone eventi, tappe inclusa l’eruzione del 79 d.C. e facendo rivivere coloro i quali l’abitarono. Presente la stampa internazionale con commenti ampiamente positivi.  A Drama de Antiqvis anche il regista Felice Farina, Premio David di Donatello, Ciak D’Oro a Venezia.

“La mia impressione sulla qualità espressa dallo spettacolo che ho visto è ottima – ha dichiarato Farina a margine di GustaMinori e dopo aver assistito a Drama de Antiqvis – ed anzi all’inizio ero perplesso e mi chiedevo cosa ne venisse fuori devo dire che lo spettacolo mi è davvero piaciuto. Uno spettacolo che ha un grande ritmo, una bella regia, una bella fantasia di messa in scena con effetti speciali, alternanza tra musica e recitato. Un modo di vivere un’esperienza sensoriale proprio dentro al sito archeologico. Il nostro settore ha sofferto molto questo periodo, a Minori c’è stato un grande segnale di speranza”.  Ben 7 repliche e tutte di successo.

“Questa meravigliosa Villa Romana – ha dichiarato Lucia Amato, regista di Drama de Antiqvis – è riuscita a rivivere grazie a tale opera multimediale che è stato creato apposta per questo suggestivo vividarium . Il complotto che era tipico di Roma è stato creato con tutte quelle passioni che ci sono state tramandate”.

 

Si va verso la venticinquesima edizione di GustaMinori prevista nel 2021.

 

“Voglio ringraziare tutto lo staff, il direttore artistico Gerardo Buonocore, la regista Lucia Amato, anche lo staff di produzione, Veronica Buonocore e Maria Giulia Giordano, ai volontari della Millenium, agli addetti alla sicurezza, ai Vigili Urbani. Un rinfraziamento alle istituzioni, alla Regione Campania che attraverso Scabec ha sostenuto Drama de Antiqvis e GustaMinori e soprattutto il sindaco Andrea Reale la cui presenza è reale, concreta, in grado di garantire sicurezza e certezza. La XXIV edizione è stata eccezionale – ha dichiarato Antonio Porpora, direttore di Produzione di GustaMinori – perché la prima sfida vinta è stata quella di esserci stati. Avevamo timore che potesse non svolgersi GustaMinori. Invece ci siamo riusciti e soprattutto nel pieno rispetto delle regole. Abbiamo dimostrato che la cultura vince e riesce a superare anche la crisi. Le prospettive che ora si aprono sono davvero importanti in vista del venticinquennale di GustaMinori in programma nel 2021. Ed anche quella volta ci riusciremo in quanto la cultura, l’arte in tutte le sue forme sono davvero un grande valore aggiunto per la nostra, amata Italia”.

 

GustaMinori è l’unico evento in Costiera che mette insieme Vie dell’Arte e del Palato, teatro, opere musicali inedite in grado di valorizzare i principali siti del territorio e gastronomia.

 

Nel corso dell’edizione di quest’anno, il pubblico e la stampa, grazie all’opera teatrale “Drama de Antoqvis” realizzata con la messa in campo di tecnologia innovativa multimediale, videomapping in 3D, ha avuto l’opportunità di entrare nella Villa Romana come si presentava ben 2000 anni fa e di conoscere Caio il proprietario ma anche vedere il dopo eruzione del 79 d.C.

 

 

Ma quale la tecnologia messa in campo?

“Abbiamo messo la tecnologia innovativa al servizio della cultura. Il fascino di entrare, grazie alla contemporaneità tra il videomapping e lo svolgimento delle scene dal vivo, nell’atmosfera dell’antica Roma e varcare l’ingresso della prestigiosa Villa Romana sorta a Minori nel I Secolo d.C. incontrando i personaggi che l’hanno abitata –  ha affermato Giuseppe Casciello responsabile della parte tecnologica di Drama de Antiqvis – vissuta, ammirando affreschi, mosaici, statue ma vedendo anche tutti gli eventi che si sono succeduti. E’ stata una vera sfida contro il tempo. Abbiamo realizzato uno show di un livello altissimo in meno di un mese. Abbiamo creato gli effetti speciali grazie all’uso di ben 4 videoproiettori da 20.000 ansi lumen cadauno ad alta risoluzione. Un livello di tecnologia molto sofisticato con un progetto video realizzato in 8000 X 1200 PIXEL e dunque davvero di alto profilo in grado di dare vita alla realtà aumentata”.

 

GustaMinori tra teatro, tecnologia, Vie del Palato e dell’Arte, ha vinto la sua sfida tra l’entusiasmo del pubblico giunto da tutta Italia.

 

L’auspicio è che esportando questa opera teatrale multimediale in grado di mostrarci la Villa Romana come era – ha concluso Andrea Reale, sindaco di Minori – narrarci anche il dopo 79 d.C. si possa promuovere questo straordinario sito all’estero. Stiamo in contatto con importanti tv straniere per la produzione di un docu – film su personaggi e storia della Villa Romana di Minori. Attraverso il teatro, l’arte, la tecnologia multimediale è possibile promuovere nel mondo il nostro territorio”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here