La “Naiade” della Caremar si rifà il look

0
111

La “Naiade”, maxi-traghetto della Caremar, ha attraccato nel pomeriggio alla banchina del porto di Marina Grande, dopo il restyling e l’ammodernamento nei cantieri della Nuova Meccanica Navale. Completamente ricondizionati i motori per renderli non inquinanti e più efficienti. Nuovi accorgimenti sono stati adottati anche per la sicurezza con la dismissione delle vecchie lance a remi per l’abbandono della nave, sostituite da “chute” di ultima generazione. I passeggeri viaggeranno più comodamente grazie al restyling dei saloni e degli arredi con materiali pregati e di alto confort. Rinnovati anche i locali igienici.

All’arrivo a Capri del traghetto sono saliti a bordo insieme alle autorità marittime gli assessori a trasporti e mobilità dei Comuni di Capri ed Anacapri, Massimo Coppola e Roberto Bozzaotre, accolti a bordo dal componente del Cda della nuova Caremar Vincenzo Ponti. Il fatto che l’armatore Gianluigi Aponte voglia destinare questa nave in maniera esclusiva sulla tratta Napoli-Capri ci gratifica e pone le basi per un nuovo e diverso rapporto di collaborazione fra la società e i cittadini isolani. Ci auguriamo – hanno aggiunto i due assessori – che presto vengano mantenuti gli impegni presi con la Regione Campania per ottenere una nave notturna dedicata al trasporto merci”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here