HoReCoast, bilancio positivo per la “due giorni” dedicata al mondo Horeca a Maiori.

0
230

800 registrazioni, oltre 70 aziende partecipanti, 4 convegni, 12 food lab, 8 laboratori dedicati alla pizza, 11 masterclass sulla preparazione di cocktail, il cooking match tra gli chef del centro sud Italia appartenenti alla Federazione Italiana Cuochi ed il 43° Concorso regionale A.I.B.E.S. Campania: sono i numeri dell’edizione 2019 di HoReCoast, la fiera-evento rivolta a professionisti ed operatori del mondo Horeca, promossa dalle aziende Lamberti Food e De Luca – Attrezzature per la ristorazione, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione integrata MTN Company e svoltasi martedì 2 e mercoledì 3 aprile 2019 presso il Pietra di Luna Hotel di Maiori (Sa).

«Il bilancio della VI edizione di HoReCoast è più che lusinghiero – affermano all’unisono Vincenzo Lamberti e Pietro De Luca, rispettivamente amministratore della Lamberti Food e responsabile della divisione ristorazione della De Luca – Attrezzature per la ristorazioneHoReCoast è diventato ormai un appuntamento fisso che, anno dopo anno, “contagia” sempre più professionisti ed operatori del mondo Horeca ed i principali player del settore. E per noi rappresenta motivo di grande orgoglio riuscire a coinvolgere simili professionalità ed a creare momenti di condivisione strategica».

 

Operatori dei mondi food, ricettività, marketing, ristorazione e turismo hanno illustrato il core business della propria azienda ed allacciato importanti rapporti commerciali. Chef, pizzaioli e barmen si sono cimentati in live show culinari. Esperti del settore hanno portato le proprie testimonianze, come il Maestro Pasticciere Salvatore De Riso e Rino Genovese, giornalista di Rai 3, ma soprattutto gli studenti dell’Istituto Alberghiero “P. Comite” di Maiori hanno sperimentato sul campo la professione del loro futuro.

 

Sbalorditivo anche il riscontro social dell’edizione numero 6 di HoReCoast, con 7.767 persone raggiunte mediante le dirette sulla Facebook Page ufficiale https://www.facebook.com/Horecoast, dove si è registrata una copertura di 87.894 persone raggiunte e si sono avute 11.719 interazioni con i post. Da ricordare anche le dirette televisive su Canale 21 ed i collegamenti e le interviste live di Radio CRC.

 

Dopo il taglio del nastro del Sindaco di Maiori, Antonio Capone, ad inaugurare la manifestazione è stato martedì 2 aprile il convegno “Viaggio esperienziale tra i vitigni ‘minori’ campani” a cura di Antonio Amato, delegato AIS della Costa d’Amalfi nonché Maitre e Sommelier professionista, il quale ha condotto il pubblico nella riscoperta del territorio campano mediante l’esaltazione di vitigni spesso sottaciuti (quali Tintore, Catalanesca, Biancolella, Asprinio, Pallagrello, Caprettone, Casavecchia, Aglianicone, Pepella, Fenile, Ginestra, Ripoli, Sciascinoso, Moscato bianco, Barbera del Sannio), ma al contempo autentico patrimonio della nostra regione da custodire ed esaltare.

 

Sempre per la parte convegnistica, nel pomeriggio di martedì 2 aprile il giornalista di Rai 3, Rino Genovese, ha condotto l’appuntamento dal titolo “Il territorio si racconta attraverso il food”, al quale hanno preso parte: Luigi Schiavo, Presidente Gruppo Alberghi e Turismo di Confindustria Salerno; Angela Speranza, Assessore alla Cultura ed al Turismo del Comune di Cetara; Gennaro Pisacane, Presidente del Consorzio Turistico Amalfi di Qualità; Orlando Paciello, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Salerno.

 

Da sempre attento alla promozione turistica del territorio, Rino Genovese (che cura la rubrica del Tg 3 itinerante, in onda ogni sabato pomeriggio su Rai 3), ha moderato il tavolo dei lavori durante il quale sono state affrontate le tematiche di promozione territoriale, sia attraverso le eccellenze enogastronomiche che caratterizzano la nostra regione, che mediante le buone pratiche di accoglienza turistica che contraddistinguono la Costiera Amalfitana, patrimonio mondiale dell’Unesco.

 

Quanto ai Food Lab, martedì 2 aprile rinominati chef nazionali e referenti aziendali si sono susseguiti in diversi show cooking per la presentazione di soluzioni integrate di prodotti ed attrezzature per la ristorazione. Tra questi Alberto Bove e Milena Passacantando (rispettivamente tecnico ed area manager dell’azienda Délifrance) per il laboratorio “Il cestino del pane”; lo chef della Lainox, Bruno Ruggiero, per il laboratorio “Forno Naboo”; lo chef della Sirman, Paolo Rossetti, per il laboratorio “Il pacojet”; lo chef della Trabo/Isi, Danilo Angè, per il laboratorio “Il sifone”.

 

I Pizza Lab della prima giornata di HoReCoast (una delle novità dell’edizione 2019 della manifestazione) sono stati a cura della Scuola Italiana Pizzaioli, rappresentata dai maestri pizzaioli Graziano Bertuzzo e Michele Croccia, rispettivamente Responsabile Area Tecnica e Master Istruttore PFC. “Pizza evolution, le attrezzature moderne in pizzeria”, “Pizza: innovazione e tradizione. Le farine, gli impasti e la lievitazione”, “Pizza e lievito madre”, “La pizza senza glutine e senza lattosio” e “Pizza e territorio. Operatori e prodotti a confronto”: questi i momenti “animati” da Bertuzzo e Croccia, i quali hanno alternato dimostrazioni live con assaggi delle varie tipologie di pizze di volta in volta realizzate.

 

Per la parte Mixology Lab, altra novità di HoReCoast 2019, da ricordare la partecipazione di Danny Del Monaco, presidente e fondatore dell’Italian Barman Style, art director e docente presso “Cocktail in the world mixology”, nonché promotore a livello globale del modo di fare miscelato italiano. Durante la giornata, inoltre, si sono registrati vari momenti di presentazione di prodotti ed attrezzature per la realizzazione di bevande sia di preparazione di diverse tipologie di cocktail, a cura di alcune aziende presenti ad HoReCoast.

 

Chicca della VI edizione di HoReCoast è stato il 43° Concorso regionale A.I.B.E.S. Campania. A trionfare nella sfida che ha visto barmen, capibarmen e aspiranti barman sfidarsi nell’elaborazione di intriganti cocktail è stato Tonino Coppola, il quale si è aggiudicato di diritto la partecipazione al 70° Concorso nazionale A.I.B.E.S., in programma nei prossimi mesi a Roma.

 

Ad aprire la giornata di mercoledì 3 aprile è stato, invece, il convegno “La Divina, testimonianze di eccellenza”, che ha visto protagonisti gli “ambasciatori” nel mondo della Costiera Amalfitana, Salvatore De Riso e Salvatore Aceto. De Riso ed Aceto hanno portato ad HoReCoast la propria testimonianza di lavoratori ed imprenditori di successo, presentando la rispettive aziende e discorrendo del territorio della Costa d’Amalfi, che con i suoi paesaggi ed i suoi prodotti ha rivestito un ruolo di primaria importanza nella loro formazione professionale. Altro convegno di giornata è stato, poi, “L’analisi sensoriale del formaggio”, curato da Maria Sarnataro, vice presidente nazionale dell’ONAF, la quale ha condotto i partecipanti in un percorso sensoriale alla scoperta di questo alimento ricco di fascino, valutandone l’aspetto visivo, tattile, le caratteristiche olfattive e gusto-olfattive, oltre che l’esame della struttura in bocca.

 

Protagonisti dei Food Lab di mercoledì 3 aprile sono stati, invece, gli chef Paolo Rossetti (Sirman), Marco Pascazio (Unilever), Bruno Ruggiero (Lainox), Marcello Franzini (Demetra), Luigi Di Ruocco (presidente dell’Associazione Cuochi Salernitani) e Gaetano Torrente, oltre che diversi referenti aziendali, come Franco Checchi (service sales representative della Wiberg), Ottorino Ganeo e Monica Antonello (rispettivamente funzionario commerciale canale Horeca e sales account di Centro Carni Company). Durante gli show cooking hanno presentato prodotti ed attrezzature per la ristorazione, raccontando caratteristiche e funzionalità sulle attrezzature presentate ed anche ricette, aneddoti, trucchi e curiosità su piatti che sono stati subito dopo assaggiati.

 

Trasmesso in diretta televisiva su Canale 21, il “Live Pizza Show” curato da Michele Croccia (Maestro pizzaiolo della Scuola Italiana Pizzaioli) e Nicola Demo (tecnico pizzaiolo dell’azienda Le 5 Stagioni), ha aperto i Pizza Lab del 3 aprile, durante i quali diversi pizzaioli del territorio si sono alternati nella realizzazione di diverse tipologie di pizza. “La farina per pizza napoletana” e “Il vino e la pizza, segreti di un abbinamento vincente” gli altri appuntamenti che hanno completato il programma pomeridiano dei laboratori dedicati alla pizza.

 

Tutti i Mixology Lab di mercoledì 3 aprile sono stati curati dall’A.I.B.E.S. Campania, guidata dal fiduciario Luigi Gargiulo. 5 le masterclass tenutesi dal mattino fino al pomeriggio su “Latte Art”, “Homemade e molecolare”, “Aperitivo italiano”, “Decorazioni da cocktail” e “Show Flair”, alle quali si è aggiunta anche la performance live del campione italiano Flair Luigi Sgaglione.

 

Dopo il grande successo delle precedenti edizioni, anche durante l’edizione 2019 di HoReCoast si è svolto il cooking match promosso dall’Unione Regionale Cuochi della Campania (URCC), in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi e l’Associazione Cuochi Salernitani. Dal titolo “Cuochi…custodi di biodiversità! Cibosofia racconto meraviglioso in un piatto tra storia, cultura e tradizioni di un territorio e del suo popolo”, l’iniziativa ha coinvolto non solo le associazioni afferenti all’URCC, ma anche quelle di altre regioni del centro sud Italia, tra cui l’Associazione Cuochi di Matera e l’Associazione Cuochi di Bari.

 

A vincere la gara di cucina (IV TROFEO HORECOAST) è stata l’Associazione Cuochi Avellino, rappresentata dallo chef Pasquale D’Alessandro e dal commis Francesco Iannuzzi. Al secondo posto si è classificato lo chef Antonio Pontillo (commis Benito De Nicolais) dell’Associazione Cuochi Torre del Greco, mentre al terzo Carmelo Barberi (commis Angelo Di Bona) dell’Associazione Cuochi Caserta. Oltre ai trofei previsti dall’URCC, ai primi tre classificati sono andati anche il Don HoReCoast (opera in ceramica realizzata dall’artista ceramista Giuseppe Cicalese), dei buoni d’acquisto messi a disposizione dall’azienda De Luca ed un set composto da padella, casseruola e coltello messi a disposizione dalle aziende Zwilling, Ballarini e Pinti Inox. “Per essersi maggiormente distinto per impegno professionale e rispetto della tematica” il III Premio Speciale “Don Lorenzo Perrino” è stato, invece, conferito all’Associazione Cuochi Benevento, rappresentata dallo chef Alessandro Della Rocca e dal commis Gabriele Amato.

 

Promosso dalle aziende Lamberti Food e De Luca – Attrezzature per la ristorazione, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione integrata MTN Company, HoReCoast ha goduto del patrocinio di: Consiglio Regionale della Campania, Città di Maiori, Camera di Commercio di Salerno, Confindustria Salerno, Federazione Italiana Cuochi, Unione Regionale Cuochi della Campania, Associazione Cuochi Salernitani, ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi), AIS (Associazione Italiana Sommelier), Slow Food Costa d’Amalfi, A.I.B.E.S. (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori), A.M.I.R.A. (Associazione Maîtres Italiani Ristoranti ed Alberghi), A.D.A. Campania (Associazione Direttori d’Albergo)  e Istituto Statale d’Istruzione Superiore “Pantaleone Comite” di Maiori. Radio CRC radio ufficiale della manifestazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here